Ranieri: “Borriello voleva giocare sempre, ma non è che al Milan…”

Simone Morano 4 marzo 2011 0

A pochi giorni dall’abbandono della panchina della Roma, Claudio Ranieri si toglie qualche sassolino dalla scarpa. Il primo a finire nel mirino dell’ex allenatore giallorosso è Marco Borriello: “Voleva giocare sempre, ma non è che nel Milan fosse sempre titolare”.

Ranieri ne ha anche per Pizarro (“Non mi ha mia guardato negli occhi”) mentre dice di non aver mai avuto nessun problema con Francesco Totti: “Non abbiamo mai litigato, Francesco è la bandiera della Roma, anche e soprattutto all’interno dello spogliatoio”.

A proposito del suo addio alla squadra, il tecnico sostiene che nessuno ha esultato per il suo addio, e che “se fosse successo davvero, allora avrei dovuto andare via prima. Io in ogni caso al mio interesse ho sempre preferito l’interesse del gruppo. Ho cercato di avere un rapporto aperto e onesto con tutti, mettendoci la faccia”.

Infine, due parole sui motivi del suo addio: “Le false notizie e le troppe voci. Insomma, la macchina è finita fuori strada e si è fermata”. Senza dimenticare una certa anarchia negli spogliatoi: “So che sono stato solo, solissimo. Ci sono state reazioni che dovevano essere punite, labiali in diretta televisiva che meritavano sanzioni che non ci sono state, calci alle borse. Insomma, le punizioni non ci sono state, e così si è fornito il lasciapassare all’anarchia”.





CONDIVIDI!

-:609

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing