Lele Mora arrestato: “Sono disorientato ma tranquillo”

“E poi arriva il giorno che ti presentano il conto. Magari giusto un attimo prima della grande fuga. Svaniscono i ricordi degli amici potenti, le foto sulle terrazze bianche con valletti seminudi che ti massaggiano i piedi, le serate nei locali alla moda abbracciati alle star, le interviste in tivù”. Puff!”. Inizia così un articolo pubblicato da La Stampa, che racchiude in modo perfetto quanto accaduto a Lele Mora, l’agente dei vip più celebre d’Italia, da ieri sera in carcere con l’accusa di bancarotta fraudolenta.

Oggi, Mora Dario, conosciuto semplicemente come Lele, dal carcere di Opera, alle porte di Milano, dove è detenuto si è definito “disorientato perché mi trovo qui ma sono tranquillo”, come confermato poi anche dai suoi legali.

Alla domanda dei giornalisti, se l’agente dei vip fosse preparato al carcere ed ancora meglio se si attendeva di finire in arresto, la risposta dei suoi legali è stata: “Non se l’aspettava, assolutamente no”.

Inoltre, in seguito alle sue condizioni di salute, giudicate non propriamente positive da alcuni anni, i legali stanno valutando se presentare o meno un’istanza per una misura di custodia più adeguata alle condizioni del loro assistito.

M.V.

Emanuela Longo Autore

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing