Omicidio Melania Rea, sequestrata auto di Parolisi

L’ultima notizia dal fronte di Ascoli Piceno, relativa al giallo circa l’uccisione di Melania Rea, la donna 29enne trovata morta lo scorso 20 aprile dopo essere scomparsa due giorni prima, vede il sequestro, da parte della procura di Ascoli Piceno, dell’auto di Salvatore Parolisi, marito della vittima ed ora indagato a piede libero con l’accusa di omicidio volontario.

A finire al centro dell’attenzione degli inquirenti, sono state nello specifico alcune macchioline di sangue ritrovate sul sedile anteriore della Renault Scenic di Salvatore Parolisi, nel posto del passeggero, in realtà gà repertate dopo il ritrovamento del corpo della povera Melania. A giustificare la presenza delle macchie, c’era stata tuttavia la testimonianza di Ludovica P., amante fissa del caporalmaggiore, che aveva ammesso di aver fatto l’amore con lui in auto anche durante il ciclo mestruale.

Gli investigatori, tuttavia, potrebbero cercare nell’auto di Parolisi anche altri elementi. Tutto, in questo momento, potrebbe essere utile a ricostruire l’intricato rompicapo intorno alla morte di Melania.

E.L.

Emanuela Longo Autore

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing