Sarah Scazzi, 10 indagati. Vicini alla conclusione delle indagini preliminari

Il caso relativo alla morte della giovane di Avetrana, Sarah Scazzi, uccisa lo scorso 26 agosto in circostanze ancora in parte misteriose, potrebbe essere vicino alla svolta conclusiva. Ieri, intanto, è stata sentita per cinque ore, in Germania, la ex commessa del fioraio ora indagato per false dichiarazioni al pm, il quale aveva prima asserito di aver visto, nel primo pomeriggio di quel tragico 26 agosto Cosima Serrano costringere Sarah a salire nella sua auto mentre era per strada; sul sedile posteriore di quell’auto, ci sarebbe stata anche un’altra donna simile a Sabrina. Il fioraio, dopo qualche giorno ritrattò poi tutto dicendo di essersi trattato solo di un sogno. Ma ieri, l’ex commessa ha invece confermato l’intero racconto dell’uomo, aggiungendo anche nuovi particolari.

Ora, dunque, la posizione delle due donne già in carcere, si andrebbe ad aggravare sempre di più, ma a loro, si andrebbero ad aggiungere altre persone, in qualche modo sempre coinvolte nell’omicidio della piccola Sarah. Nello specifico, dopo dieci mesi di lunghe ed intense indagini, sembra essere orma giunti ad una conclusione ed una volta terminata l’inchiesta, potrebbero essere una decina le persone che rischiano il processo. Tra questi, il contadino Michele Misseri, il fratello Carmine ed il nipote Cosimo.

Presto, quindi, potrebbe giungere la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari, anche in seguito alla volontà della Procura di depositare entro la fine del prossimo mese gli atti al gup del Tribunale per permettere al giudice di fissare quanto prima l’udienza preliminare.

E.L.

Emanuela Longo Autore

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing