Siria, tank colpiscono ancora Latakia. Oltre 30 le vittime

Secondo quanto dichiarato da alcuni testimoni, i tank dell’esercito siriano avrebbero nuovamente aperto il fuoco nella giornata odierna. Nel mirino, Latakia, già violentemente bombardata ieri anche via mare. I testimoni avrebbero riferito di aver udito “colpi di arma pesante e esplosioni nei pressi del campo profughi di Raml”, zona dalla quale, secondo l’Unrwa, l’agenzia Onu per i rifugiati palestinesi, nelle ultime 48 ore sarebbero fuggiti oltre 5000 palestinesi, rifugiatisi, con ogni probabilità, nella città di Jabla, a 20 chilometri dal porto siriano.

Nello stesso campo profughi, sarebbe inoltre stata uccisa una donna palestinese, colpita mortalmente da alcuni proiettili esplosi dall’esercito siriano. Il bilancio delle vittime, nel quarto giorno di attacchi militari nella città portuale del nord, parla invece di oltre 30 vittime.

Emanuela Longo Autore

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing