Martina Colombari sogna Ballando con le stelle

Dal 2007, l’ex Miss Italia, Martina Colombari, è impegnata come volontaria con la Fondazione Riva e, spesso, si reca ad Haiti per offrire il suo aiuto. “Sarei più spesso là e vi resterei per lunghi mesi” – dichiara Martina a “Top” – “Ma ho una famiglia a casa a cui render conto, che si preoccupa per me durante i miei viaggi”. Il suo impegno è nato quattro anni fa e racconta cosa l’ha spinta in questa azione umanitaria. “Per sentirmi utile, oltre che per ritrovare me stessa. Il mio impegno non poteva ridursi solo ad alcune cene di beneficenza per raccogliere fondi. Preferisco mettermi in discussione, sporcarmi le mani andando ad aiutare personalmente i tanti piccoli haitiani. Sono fatta così. E poi penso che sarebbe utile un po’ di Haiti a tutti, nella nostra società di oggi”. Con dei progetti da realizzare. “I piani che stiamo realizzando sono tanti, dall’ampliamento del reparto di maternità, al secondo orfanotrofio, all’insegnamento delle professioni, dall’officina meccanica alla sartoria, fino ai panifici. Inoltre c’è il colera da sconfiggere e si soffre ancora la fame e la sete. Noi qui siamo dei privilegiati, è una cosa che ripeto spesso anche a mio figlio Achille”.

La Colombari ricorda l’esperienza a Miss Italia. “Ammetto che è stato faticoso vincere la fascia a soli sedici anni, ma rifarei esattamente tutto quello che ho fatto”. E, non disdegna, l’idea di partecipare ad un reality. “Dipende dalla proposta e dal periodo in cui mi viene chiesto. Mai dire mai”. E, se dovesse scegliere, al primo posto c’è “Ballando con le stelle”. “Ballando sicuramente è interessante. E’ un programma serio, ben curato, e guidato magistralmente da Milly Carlucci, una professionista nel suo mestiere”.

Dal punto di vista professionale adora recitare. “E’ un mestiere bellissimo, che regala grandi emozioni. Desidero continuare a togliermi tante soddisfazioni in questo ambito, sperando di migliorarmi sempre di più”. Martina ha un figlio di sei anni, Achille, e vorrebbe averne un altro. “Mi piacerebbe dare un fratellino o una sorellina ad Achille”.

Luana Zotti Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing