Delitto di Perugia: “Amanda Knox e Raffaele Sollecito potrebbero scappare all’estero”

Al centro della cronaca nostrana, nelle ultime settimane è tornato ad esserci il caso relativo all’omicidio di Meredith Kercher, avvenuto a Perugia il primo novembre del 2007. Nonostante i due ex fidanzati, Amanda Knox e Raffaele Sollecito, accusati entrambi dell’omicidio e detenuti dal 6 novembre 2007 continuino a ritenersi innocenti, l’accusa ha invece chiesto per loro l’ergastolo.

Il procuratore generale Giuliano Mignini ha voluto giustificare la richiesta di condanna asserendo che “in caso di assoluzione c’è un reale pericolo di fuga all’estero”.

Ha poi proseguito il pm Mignini rivolgendosi alla Corte d’Appello di Perugia che il prossimo lunedì deciderà sulle sorti di Amanda e Raffaele: “Rudy Guede unico colpevole? Alle favole non ci crediamo e non ci dovete credere nemmeno voi”. “Si è parlato di processo amandocentrico, ma sono stati i due imputati a stringere un patto d’acciaio per buttarla tutta contro Guede”, aggiungendo ancora: “Si è parlato di un terzetto formato da due ragazzi di buona famiglia, con le spalle coperte, e da Guede, il ragazzo che deve pagare per tutti”.

Emanuela Longo Autore

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing