Indignati, a Roma la vera guerriglia urbana

Sono stati in migliaia gli Indignados a partecipare, in tutto il mondo, ai quasi 1000 eventi organizzati in 80 differenti Paesi. Nella Capitale italiana, tuttavia, la manifestazione si è poi tramutata in una vera e propria guerriglia urbana, che ha portato a settanta feriti e 12 arresti.

La causa di tale tragico bilancio è da attribuire all’intervento di circa 500 black bloc, probabilmente tutti italiani, che si sono infiltrati nella manifestazione, mettendo in ginocchio l’intera città, divenuta in poche ore ostaggio dei teppisti.

Gli indignati di Roma, si sono visti così travolgere per sei lunghe ore, dalla violenza inaudita che ha trasformato quella che doveva essere, come nel resto del mondo, una manifestazione pacifica in una vera e propria battaglia per le strade della Capitale.

Giunti da tutto lo Stivale per manifestare contro gli effetti della crisi economica, i partecipanti alla manifestazione si sono trovati così a dover affrontare una situazione che, nel giro di poche ore, è andata degenerando sempre di più, con vari feriti, sampietrini, bombe carta, bulloni lanciati contro le forze dell’ordine che hanno incontrato non poche difficoltà a ripristinare l’ordine.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing