Allarme maltempo, ancora nessuna tregua in Piemonte

Un fine settimana drammatico, caratterizzato da maltempo, piogge, danni ma soprattutto vittime. L’allarme maltempo, tuttavia, non cessa, ed anzi l’allerta è ancora alta soprattutto nella Liguria di Ponente e nel Piemonte Meridionale, dove per le prossime dodici ore sono attese nuove forti perturbazioni.

Dopo una notte di apparente tregua, dunque, in Piemonte torna l’allarme: a Torino il Po non e’ esondato ai Murazzi e sono stati riaperti due ponti sulla Dora, il ponte Bologna, che collega via Bologna a corso XI Febbraio, e il ponte di piazza Fontanesi, nella zona dove ieri si era concentrata l’attenzione maggiore.

Anche nel capoluogo lombardo, continua a piovere senza un attimo di tregua con qualche danno, fortunatamente di piccola portata, ma che ha comunque richiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Secondo la Protezione Civile, i fiumi del milanese sarebbero comunque sotto controllo.

A Metera, infine, ancora nessuna notizia sui due dispersi sempre a causa del maltempo: Carlo Masiello, 87 anni, e la figlia Rosa, di 44, la cui auto è stata travolta ieri sera dalla piena di un torrente e ritrovata dai vigili del fuoco un’insenatura ad alcune centinaia di metri dal punto dove era stata trascinata via, seppur vuota. Nell’auto, c’erano anche il marito della donna e le due nipotine di 5 anni che sono però riusciti a mettersi in salvo.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing