Giorgio Bocca, il ricordo di Ezio Mauro, Emilio Fede e Napolitano

La scomparsa di Giorgio Bocca, giornalista e scrittore, avvenuta ieri, nel giorno di Natale, ha lasciato senza parole il mondo del giornalismo italiano, che ne ha pianto il grande vuoto che ha lasciato.

A ricordarlo, sono stati in tanti, a partire dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano che, dopo aver appreso la triste notizia ha voluto inviare un messaggio alla famiglia ricordando proprio la “figura di spicco del movimento partigiano rimasto sempre coerente con quella sua fondamentale scelta di campo per la libertà e la democrazia”.

Nel messaggio, in base a quanto reso noto dal Quirinale, si legge ancora: “Dedicatosi subito al giornalismo di inchiesta e di battaglia civile, Giorgio Bocca ha scandagliato nel tempo la realtà del nostro paese e le sue trasformazioni sociali con straordinaria intransigenza e combattività. Con sentimenti di riconoscenza per il suo rigoroso impegno partecipo al cordoglio della famiglia e del mondo dell’informazione”.

Ezio Mauro, con queste parole toccanti ha voluto ricordare invece l’amico e collega: “Era un grande amico, un uomo di Repubblica ma anche un personaggio appassionato della storia repubblicana incompiuta del nostro Paese. E proprio le vicende di questi giorni ci fanno dire quanto ancora ce ne sarebbe bisogno. E’ stato una bussola per tutta la vita. Questo gli ha portato le ironie e qualche volta gli sberleffi di quelli che hanno cambiato idea, magari anche due o tre volte, o dei revisionisti. Ma Giorgio tirava dritto. Aveva la capacità di andare al nocciolo delle cose, la capacità di capire che troviamo nelle sue inchieste in giro per l’Italia”.

Commosso, Emilio Fede ha infine commentato: “Un grande giornalista, un grande scrittore. Un grande amico, con il quale ho vissuto l’inizio della mia avventura giornalistica. Lo leggevo su L’Espresso. Non importa quello che era da condividere e quello no. Ciao Giorgio. Molti ti ricordano e ti ricorderanno. Anche Berlusconi che ti aveva chiamato come voce libera”.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing