Palermo, bambino di 18 mesi in overdose: bruciature e lividi sul corpo

TopNotizie.it 4 dicembre 2011 0

Da Palermo, giunge una notizia shock che vede protagonista un piccolo di soli 18 mesi, ricoverato presso l’ospedale civico del capoluogo siciliano. Il piccolo, sarebbe giunto ieri al pronto soccorso in condizioni gravissime in seguito ad una grande quantità di cocaina nel sangue, lividi sul viso e bruciature sulle braccia e sulle manine.

Al momento, il bambino è ricoverato presso il reparto di Rianimazione in prognosi riservata. Sconvolto il personale medico che, dopo aver visto le condizioni del neonato ha deciso di avvertire immediatamente la polizia, arrivata poi in ospedale per tutti gli accertamenti del caso. “Non vedevamo queste cose da anni. Siamo rimasti allibiti per questa violenza”, hanno dichiarato i medici, i quali hanno nel frattempo anche eseguito una visita per escludere eventuali abusi sessuali sul piccolo.

Della vicenda che ha dell’assurdo, se ne sta occupando la Procura di Palermo; la polizia ha già individuato ed interrogato i genitori del bimbo: si tratta di due tossicodipendenti del quartiere di Albergheria. Stando al loro racconto, il figlio di 18 mesi sarebbe stato allattato fino al quarto mese di vita e per questo la droga sarebbe stata ingerita attraverso il latte materno. Mistero, invece, sulle bruciature e sui lividi riscontrati sul piccolo corpicino. Secondo i genitori, a provocare gli ematomi sarebbe stato un loro altro figlio, mentre le bruciature se le sarebbe provocate da solo il bimbo con un accendino. Ovviamente, i medici della Rianimazione non hanno creduto al loro racconto.





CONDIVIDI!

-:460

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing