Capodanno, l’incubo dei botti inesplosi

TopNotizie.it 2 gennaio 2012 0

Dopo la notte di Capodanno ed i lunghi festeggiamenti, il giorno seguente è quasi ormai scontato il triste resoconto in merito alle vittime dei botti. Quest’anno, il bilancio in merito è stato di due morti e quasi 600 feriti, nonostante i divieti imposti in diverse città ed i sequestri di botti illegali da parte delle forze dell’ordine.

In seguito al bilancio degli incidenti, il ministro dell’Interno, Annamaria Cancellieri ha così commentato, senza nascondere una certa preoccupazione: “Occorre una riflessione seria e piu’ rigore. Basta. Non puo’ essere un bollettino di guerra, ogni volta”.

“Basterebbe un po’ di buon senso. Fatti bene e moderatamente, quelli legali, beninteso, sono una manifestazione di gioia. Che però non può trasformarsi in tragedia. E’ davvero un’assurdità”, ha commentato ancora la Cancellieri che, in merito al pericolo dei botti inesplosi, ha poi lanciato un appello alle famiglie dei più piccoli: “I genitori devono vigilare i modo rigoroso e severo sui bambini, in modo da tenerli lontano dai botti sparati” ed inoltre “devono fare molta attenzione che i bambini non raccolgano quelli inesplosi. Non c’è da scherzare. Per una notte, non ci si può giocare la vita”.





CONDIVIDI!

-:490

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing