Costa Concordia, parla il medico: “Schettino non era lucido”

TopNotizie.it 31 gennaio 2012 0

Gianluca Marino Cosentino, tenente di vascello e secondo ufficiale medico sulla nave Costa Concordia, naufragata nella sera dello scorso 13 gennaio al largo dell’Isola del Giglio, ha espresso il suo punto di vista professionale sull’atteggiamento del comandante della Concordia, Schettino: “non era lucido, da medico mi è sembrato scosso”.

Cosentino ha ancora spiegato: “Il coordinamento dei soccorsi da parte del comandante non c’era. Personalmente mi ha molto sorpreso vedere Schettino in borghese sul molo verso mezzanotte e mezzo”.

Ha ancora asserito l’Ufficiale medico: “Il perché di questo comportamento lo vedrà la magistratura. Io so soltanto che tutto l’equipaggio era sui ponti accanto alle scialuppe pronto allo sbarco già da oltre mezz’ora”. Ma chi ha lanciato l’ordine di abbandono della nave? A detta del medico, al 90% non era la voce di Schettino. “Come so per certo che ad arenarsi su quel benedetto scoglio la nave ce l’ha portata la Madonna. E’ stato un miracolo. Siamo vivi per miracolo. Potevamo essere morti tutti e 4mila. Bastavano 10 metri più al largo”, ha concluso.





CONDIVIDI!

-:707

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing