Neve e gelo: scatta l’allerta per il gas

La morsa del gelo continua a non dare tregua al nostro Paese e, inevitabilmente, in vista delle basse temperature gli italiani si sono messi al riparo facendo scattare tuttavia l’allarme relativo alle forniture di gas. Proprio di questo si discuterà oggi in occasione di una riunione presso il Ministero dello Sviluppo.

Già ieri, è stato sfiorato il picco di consumo di 385 milioni di metri cubi, e oggi, non appena si riattiveranno le industrie, i tecnici hanno stimato un consumo record mai registrato, ovvero 440 milioni di metri cubi.

In merito all’emergenza gas, il presidente dell’Eni, Paolo Scaroni, ha commentato: “l’ipotesi peggiore potrebbe essere che, se dovesse mancare altro gas, bisognerà intervenire sugli interrompibili”.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing