Strage di Tolosa: il killer è stato ucciso

Mohamed Merah, il ragazzo di origine algerina accusato di essere il killer della strage alla scuola ebraica, sarebbe morto dopo un conflitto con le teste di cuoio, intervenute nell’appartamento del quartiere residenziale di Cote Pavee, dopo oltre 30 ore di attesa, assedio e trattative.

Crolla così la speranza per il presidente francese Nicolas Sarkozy di catturare vivo il killer (“La priorità è consegnarlo alla giustizia, e quindi vogliamo prenderlo vivo. Speriamo che sia ancora vivo”). Durante la notte, il dubbio era che il ragazzo si fosse tolto la vita, anche in seguito ai due colpi di arma da fuoco. Da allora le trattative così come ogni forma di comunicazione con i negoziatori si erano interrotte.

La polizia ha deciso così di fare irruzione e, subito dopo, per almeno tre minuti si è sentita una lunga serie di raffiche di armi automatiche durata. I militari sono anche intervenuti lanciando gas paralizzanti.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing