Nichi Vendola indagato per concorso in abuso d’ufficio: ha favorito la nomina di un primario

Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia, è stato indagato per concorso in abuso d’ufficio, in seguito alla nomina di un primario, da lui favorita. A rendere nota la notizia, è stato lo stesso Vendola, che ha convocato d’urgenza una conferenza stampa.

La nomina in oggetto, è quella relativa al prof. Paolo Sardelli, primario di chirurgia toracica all’ospedale ‘San Paolo’ di Bari. Alla stampa, così ha commentato il presidente della Regione Puglia: “Mi dichiaro assolutamente sereno, come sempre in passato”.

Sempre in conferenza, Vendola ha dichiarato che “l’accusa nasce solo e soltanto dalle dichiarazioni della dottoressa Lea Cosentino” che “asserisce che all’origine di questa mia veemente interferenza ci sarebbe la mia amicizia con il professor Paolo Sardelli, elemento questo che è stato già autorevolmente smentito nei mesi scorsi dal professor Sardelli che ho conosciuto per essere una vera promessa della scienza medica”.

Ha ancora proseguito Vendola: “Io a questo concorso, come a tutti i concorsi, mi sono interessato nella misura di chiedere che fossero concorsi veri, che avessero una platea credibile di partecipanti e che potesse vincere il migliore”.

Emanuela Longo Autore

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing