Belgio, bambina fatta a pezzi e nascosta nel congelatore: è stata la madre

La notizia che sta sconvolgendo in queste ore il Belgio e non solo, vede protagonista una bambina di appena 4 anni, Diana Farkas, scomparsa lo scorso lunedì da Chatelineau, nel sud del Belgio. Della sua sparizione, ne era stata fatta anche una denuncia, eppure, a distanza di pochi giorni, giunge l’orrenda confessione della madre della piccola, la quale ha ammesso di averla uccisa.

La povera Diana, sarebbe stata strangolata nel sonno dalla madre, con la quale viveva da sola, prima di essere fatta a pezzi e nascosta nel congelatore della propria abitazione.

Ad incastrare l’assassina, tutta una serie di contraddizioni relative al suo racconto dei fatti, nel corso del quale la donna aveva dato diverse versioni suscitando così il sospetto degli agenti.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing