Brindisi, identificato e trovato l’uomo sospettato dell’attentato. Su di lui, “controlli di routine”

Sarebbe stato identificato e trovato dalle forze dell’Ordine l’uomo ricercato in relazione al tragico attentato di Brindisi dello scorso sabato, in seguito al quale ha perso la vita la giovane studentessa sedicenne, Melissa. Nei suoi confronti, da ciò che si apprende da fonti della Procura di Brindisi, sono scattati tuttavia semplici “controlli di routine per verificare l’alibi in seguito a una delle segnalazioni che stanno arrivando e che necessitano di verifica”.

L’uomo ricercato, e del quale era stata diffusa nelle ultime ore la foto anche su vari siti di informazione online, sarebbe stato riconosciuto anche per l’andamento claudicante e la mano offesa. Intanto, il procuratore nazionale antimafia, Pietro Grasso, ha confermato che l’accusa è cambiata, da tentata strage a strage con finalità terroristiche.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing