Brindisi, torna a casa il sospettato dell’attentato. “Non c’è nessuna svolta”

TopNotizie.it 22 maggio 2012 0

FOTO LAPRESSE

Ieri pomeriggio, sembrava essere giunti ad un passo dalla svolta. Proprio mentre si celebravano i funerali della piccola Melissa, la studentessa sedicenne rimasta vittima in seguito all’attentato consumatosi lo scorso sabato davanti la scuola che frequentava a Brindisi, circolava tra le agenzie di stampa la notizia relativa all’identificazione ed al fermo del presunto sospettato della strage.

In serata, tuttavia, l’uomo condotto negli uffici della polizia per essere ascoltato “come testimone” nelle indagini sull’attentato alla scuola ha lasciato la questura. E dal capo di gabinetto della questura di Brindisi, Anna Palmisano, giungono le parole che vanno a smontare le speranze di essere giunti all’attesa svolta nelle indagini: “Non c’è nessuna svolta né ci sarà nelle prossime ore”.

La stessa Palmisano, proprio in merito alla diffusione di notizie non vere né ufficiali, ha così voluto commentare: “Non abbiamo nessun indagato né arrestato: se le persone che vengono fermate solo per essere ascoltate come testimoni, o per fare dei riscontri, vengono identificate come mostri diventa difficile per noi lavorare”, sottolineando difficoltà concrete registrate sul posto di lavoro.

Subito dopo la notizia in merito al fermo dell’uomo, il procuratore della Dda di Lecce, Cataldo Motta, che si sta occupando dell’indagine, aveva smentito categoricamente che l’uomo potesse corrispondere allo stesso del video: “Non abbiamo trovato nessuno. Stiamo interrogando decine di persone, lasciateci lavorare”, aveva commentato.

Dopo un lunghissimo interrogatorio, è stato rilasciato anche Raffaele Niccoli, l’ex militare dell’Aeronautica, interrogato perché ritenuto somigliante all’autore dell’attentato alla scuola Morvillo di Brindisi, ripreso nel video della telecamera di sorveglianza. A suo carico, non vi è alcuna ipotesi di reato.





CONDIVIDI!

-:473

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing