Giornata Mondiale contro il fumo: “La vera sfida è convincere i più giovani a non iniziare”

In occasione della Giornata Mondiale contro il fumo, che ricorre oggi, 31 maggio 2012, si è espresso Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC): “Smettere di fumare è difficile, ma non impossibile: la vera sfida è convincere i più giovani a non iniziare”.

Continua Dona: “La legge che impedisce di fumare nei luoghi pubblici e l’obbligo di esporre sui pacchetti i rischi che si corrono hanno in qualche modo ottenuto l’effetto desiderato: secondo gli ultimi dati, infatti,  il 61% degli amanti della sigaretta ha tentato di smettere di fumare e oltre un terzo dei fumatori e degli ex fumatori afferma che gli avvertimenti sanitari sulle confezioni del tabacco hanno un forte impatto sui loro atteggiamenti nei confronti del fumo”.

“Ciò che ci preoccupa invece -prosegue Dona- è che la maggior parte dei fumatori incalliti ha iniziato prima dei 18 anni, il che non fa che aumentare i rischi per la salute”.

Conclude Dona: “Gli effetti dannosi del tabacco sono noti a tutti  ed è importante fornire informazioni sui rischi, così da evitare che si diffonda tra i più giovani il messaggio che fumare è ‘figo’”.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing