Terremoto in Emilia: un centinaio le scosse. E’ emergenza nazionale

TopNotizie.it 21 maggio 2012 0

Il bilancio del violento terremoto che ieri ha colpito l’Emilia Romagna, è di sette morti ed una cinquantina di feriti. Tremila coloro che hanno trascorso, in situazioni non semplici, la prima notte, lontano dalle loro abitazioni, nonostante le cattive condizioni del tempo. Nella notte, le scosse non si sono placate, nonostante siano state di magnitudo inferiore rispetto a quelle avvertite nella mattinata di ieri e nel pomeriggio.

Ciò che più ha sconvolto gli abitanti delle zone colpite, in queste tragiche ore di paura, è stato il fortissimo terremoto delle 4 di domenica mattina, giunto senza alcun preavviso proprio in un’area dell’Italia considerata a media-bassa pericolosità. Un centinaio le scosse di assestamento che hanno contribuito a far tornare il panico tra gli abitanti. Ecco la successione delle più forti: ore 4.03 (5.9 gradi Richter); ore 4.11 (4.3); ore 4.12 (4.3); ore 4.35 (4.0); ore 4.39 (4.0); ore 5.02 (4.9); ore 11.13 (4.2); ore 15.18 (5.1); ore 15.21 (4.1). Ore 00.22 di lunedì (3.6).

Per il momento, è difficile fare una stima dei danni economici e quelli procurati al patrimonio artistico del luogo, causati dalle scosse di terremoto. Oggi, le scuole dei centri maggiormente colpiti resteranno chiuse, in vista dei necessari accertamenti da parte dei tecnici.

Intanto, il Presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani, chiederà l’emergenza nazionale che sarà formalizzato nella riunione di martedì del Consiglio dei ministri, mentre il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha anticipato il suo rientro in Italia da Chicago, dove si era recato per prender parte al vertice Nato, per far fronte non solo all’emergenza del terremoto ma anche alla tragedia di Brindisi.

Ricordiamo, infine, che il comune di Ferrara ha attivato due numeri per la segnalazione delle emergenze da parte dei cittadini: si tratta dello 0532-771546 e 771585 (Protezione Civile – sede Comune di Ferrara, via Marconi 35/39) per segnalare sia emergenze e necessità abitative, sia danni agli edifici o situazioni di pericolo degli stessi. Il numero della Protezione Civile di Modena è, invece, 059/200200.





CONDIVIDI!

-:338

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing