Benzina: l’invito di Dona a non fare rifornimento contro i continui rialzi

Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), in vista dello sciopero della benzina indetto dall’ACI, ha invitato gli automobilisti a non fare rifornimento domani, al fine di protestare contro i continui rialzi sui carburanti e più in generale sull’automobile.

A tal fine, ha spiegato Dona: “La tassazione sulla benzina ha raggiunto livelli ormai insostenibili e a farne le spese sono soprattutto le fasce più deboli della popolazione. Se poi agli aumenti alla pompa si aggiunge la pressione fiscale sui veicoli (dall’assicurazione al bollo, dai pedaggi alla manutenzione) è facile comprendere come l’intero comparto auto rischia di essere messo in ginocchio, con conseguenze drammatiche per la nostra economia”.

Ha poi aggiunto: “In un tale scenario assume allora un’importanza ancor più significativa la segnalazione inviata dall’Antitrust al Governo al fine di istituire quanto prima una banca dati dei prezzi dei carburanti ‘a livello di singolo impianto’. In questo modo i consumatori potrebbero meglio percepire l’esistenza  di una vasta gamma di prezzi all’interno del proprio mercato di riferimento e si darebbe un forte slancio a pratiche maggiormente concorrenziali”.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing