Cina shock: donna costretta ad abortire al settimo mese. La foto fa indignare il web

In queste ore, una nuova foto shock dalla Cina, sta facendo indignare gran parte degli internauti. L’immagine in questione, pubblicate online, ritrae una donna costretta con ogni probabilità ad abortire al settimo mese di gravidanza, a causa della politica di pianificazione familiare imposta da Pechino.

La protagonista, si chiama Feng Jianmei e sarebbe stata costretta ad abortire il 2 giugno perché non era in grado di pagare i 40mila yuan (quasi 4.800 euro) necessari ad aggirare la politica di controllo delle nascite del “figlio unico”.

La foto messa online, ritrae la donna in un letto di ospedale, con accanto il corpo del bambino coperto di sangue. Secondo quanto confermato un parente della donna, rimasto anonimo, l’immagine sarebbe autentica.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing