Costa Concordia, Schettino libero. Nel memoriale: “Mano divina sulla mia testa”

La notizia è giunta ieri ed ha fatto non poco discutere: il Comandante della Costa Concordia, la nave da crociera tragicamente naufragata lo scorso gennaio al largo dell’Isola del Giglio, è stato scarcerato; il gip di Grosseto ha così revocato gli arresti domiciliari ai quali Schettino era dallo scorso 17 gennaio, con il solo obbligo di dimora nel Comune di Meta di Sorrento, in base a quanto riferito dal suo legale, Bruno Leporatti.

All’interno di un memoriale, il Comandante Schettino ha ripercorso la notte del tragico incidente avvenuto al largo dell’Isola del Giglio. Si legge in merito: “C’è chi, a verbale, ha dichiarato che l’impatto con la poppa è stato causato da una mia allucinazione, un’allucinazione che mi avrebbe fatto virare a destra provocando la scodata verso sinistra… Altro che allucinazione! Piuttosto è stato il mio fiuto, il mestiere, il saper riconoscere il mare a farmi fare quella sterzata repentina a dritta”.

Continua ancora Schettino: “In quel momento una mano divina si è sicuramente posata sulla mia testa. Se avessi continuato su quella rotta, avremmo colpito lo scoglio con la prua. Sarebbe stata un’ecatombe”. Ed ancora: “Subito dopo l’incidente, avrei potuto affermare: Ma dove mi avete fatto sbattere? Cosa mi avete fatto combinare?.. ma non sono un codardo, in quel momento bisognava essere lucidi, la priorità non era individuare i colpevoli, ma agire, senza perdere la calma”.

Conclude il Comandante della Concordia: “Il mio cordoglio va alle famiglie colpite negli affetti più forti. Il loro dolore è anche il mio e mi sento di ribadirlo con forza, con sincera ed affranta partecipazione. La nave sara’ ricostruita, le assicurazioni ci sono per questo. La Concordia è già oggetto di disputa per la ricaduta economica che crea il suo smantellamento, ma le persone non potranno purtroppo ritornare in vita e le ferite più profonde rimarranno a poche persone. E per tutta la vita”.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing