Strage di Oslo: 21 anni a Breivik

Sono 21 gli anni di carcere che dovrà scontare Anders Behring Breivik in seguito alla strage di Utoya, in Norvegia, che il 22 luglio del 2011 aveva provocato 77 vittime. Secondo la Corte, l’uomo è sano di mente e l’atto compiuto non può non essere considerato di natura terroristica. La condanna è stata presa all’unanimità dall’intera giuria ed è la stessa sperata da Breivik che, se fosse stato ritenuto schizofrenico paranoide, sarebbe stato internato in un ospedale psichiatrico, probabilmente a vita.

Poco prima della lettura del verdetto, Breivik chiacchierava sorridente con i suoi legali. Relativamente alla pena detentiva (i 21 anni rappresentano la pena massima), la legge norvegese prevede comunque che, una volta terminata la condanna, l’uomo rimanga in carcere se considerato pericoloso.

Breivik dovrà scontare la sua pena in isolamento, presso il penitenziario di massima sicurezza di Ila, alla periferia ovest di Oslo, dove ha trascorso l’ultimo anno.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing