Alessandro Del Piero, è ufficiale: in Australia, con il Sydney FC

TopNotizie.it 5 settembre 2012 0

Foto LaPresse

Ormai è ufficiale: Alessandro Del Piero, ex capitano della Juventus, firmerà un contratto biennale da 1.6 milioni di euro con il Sydney FC, diventando così, di fatto, il giocatore più pagato dell’A-League. La decisione di volare in Australia è stata comunicata dallo stesso calciatore nel corso di una conferenza che si è tenuta alle 13:30 di oggi al Lingotto di Torino.

“Sono felice di annunciare che ho firmato per il Sydney. Non poteva esserci situazione migliore, non poteva esserci posto migliore, quello che è accaduto ha un senso e sono felice oggi di potere iniziare questa avventura”: con queste parole, un emozionatissimo Alex ha così annunciato la sua decisione ufficiale.

Ha poi detto: “Volevo ringraziare le squadre che mi hanno cercato con cui abbiamo parlato, con tutti gli operatori di mercato con cui ci siamo confrontati. È stato un cammino indubbiamente lungo, indispensabile vista la mia poca esperienza di mercato”.

Ha ancora aggiunto Del Piero: “Quello che affronterò è un progetto e un posto che non mi aspettavo, ma devo ammettere che tante squadre che non mi aspettavo mi hanno cercato. Non mi sembra opportuno chiaramente citarle, ma ovvio che il riferimento va alle squadre italiane e mi sembra doveroso ringraziarle. Ringrazio loro, quelli che mi hanno cercato da ogni parte del mondo; è stato divertente saltare da una città all’altra, da un posto all’altro con la mente. Però oggi il salto è finito e l’avventura inizia definitivamente e questo suscita in me delle emozioni molto forti e contrastanti visto che per me che non ho mai cambiato è sicuramente un cambio importante. Un cambio lontano come chilometri ma vicino per filosofia. Quello costruito intorno a me ha dell’incredibile, ringrazio Sydney e l’associazione australiana, ma anche gli operatori di mercato che si sono adoperati per fare sì che tutto ciò si verificasse e anche i tifosi del Sydney che già mi hanno adottato”.

“Cercavo qualcosa di nuovo, di diverso, che non avesse punti di contatto con il mio passato: un’ esperienza davvero nuova. E l’ho trovata a Sydney: andrò a vivere in un Paese straordinario, che offre grandi opportunità professionali e umane, in una delle città più belle del mondo, e in una Nazione che possiede una cultura sportiva avanzatissima”, ha quindi asserito, e sulla mancata possibilità di continuare a giocare nel nostro Paese: “Perché non ho scelto di giocare in un’altra squadra italiana? Non perché veda gli avversari della Juve come nemici, ma perché penso si giusto così”.





CONDIVIDI!

-:721

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing