Ballarò, Polillo annuncia il taglio dell’Irpef; Palazzo Chigi smentisce, poi arriva la svolta

Ieri sera è andata in onda la nuova puntata del talk show politico di RaiTre, Ballarò, condotto in prima serata da Giovanni Floris e che ha visto come ogni settimana la nuova copertina satirica realizzata da Maurizio Crozza, andata in onda nell’anteprima (riguardala QUI). Tra gli ospiti in studio, anche Gianfranco Polillo, sottosegretario all’Economia che proprio nel corso della puntata ne ha approfittato per fare un annuncio importante.

“Spero di non essere smentito dal Consiglio dei Ministri ma l’idea è quella di tagliare di un punto le aliquote Irpef più basse, dal 27% al 26% e dal 23% al 22% dal prossimo anno”, ha dichiarato Polillo in merito al tanto atteso taglio delle tasse. Peccato che dopo pochi minuti è poi arrivata la smentita da Palazzo Chigi che negava che una diminuzione dell’Irpef fosse sul tavolo del Consiglio dei Ministri, in corso per approvare la legge di Stabilità.

In tarda notte però la nuova svolta. Il taglio dell’Irpef entra nella legge di stabilità, esattamente come annunciato dal sottosegretario Polillo durante Ballarò. In cambio però c’è un aumento dell’Iva, seppur di un punto, che tutte le indiscrezioni davano come scongiurato.

La quinta puntata di Ballarò è stata seguita da 3 milioni 321 mila telespettatori per l’11.94% di share. E’ risultata il terzo programma più visto della serata dopo “Rock Economy”, il live di Adriano Celentano dall’Arena di Verona, che ha registrato uno share del 32,82% per 9 milioni 112 mila spettatori e la fiction di Rai Uno, “Il commissario Nardone”, che ha ottenuto nel primo episodio 3 milioni 730 mila spettatori e uno share del 12.32% e nel secondo 3 milioni 559 mila con il 12.83%.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing