Gli studenti protestano: scontri nelle città italiane

Fonte Fonto: Repubblica.it

Dall’inizio del nuovo anno scolastico, gli studenti di tutta Italia per la prima volta sono scesi oggi in piazza per protestare contro il governo Monti. I leader dei comitati studenteschi, sembrano avere le idee piuttosto chiare in merito alle loro manifestazioni, indette nelle principali città italiane, da Milano a Roma, Torino, Bologna, Napoli, Palermo, Modena, Bergamo, creando non pochi disagi al traffico ed alla circolazione.

“La nostra generazione scende in piazza contro questo Governo e contro l’Unione Europea, che assieme privano milioni di giovani del diritto all’istruzione, al lavoro e al futuro”, spiegano.

Al centro delle loro proteste anche i numerosi tagli che coinvolgono l’istruzione e il disegno di legge del ministro Profumo.

Intanto, non sono mancati gli scontri tra le forze dell’ordine e gli studenti in protesta, provocando almeno 30 contusi, feriti non solo tra gli studenti ma anche tra i poliziotti.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing