Padova, bambino portato via con la forza dalla polizia. Schifani: “Immediati chiarimenti ed eventuali provvedimenti”

Ha fatto discutere non poco il video drammatico che sta facendo da ore il giro del web e trasmesso ieri nel corso della puntata della trasmissione di RaiTre, Chi l’ha visto?, che mostra alcuni agenti di polizia intenti a portare via con estrema violenza un bambino di 10 anni davanti una scuola del padovano in seguito ad una ordinanza della sezione Minori della Corte d’Appello di Venezia che hanno deciso che la patria potestà del minore deve andare solo al padre.

Il video è stato girato dalla zia del ragazzino, mentre quest’ultimo, impaurito, viene sollevato con la forza dagli agenti che lo trascinano per terra prima di essere caricato su un’automobile. Nel video, si vede il piccolo che cerca di divincolarsi, chiedendo l’aiuto della zia che intanto urla ed inveisce verso gli agenti.

“Le immagini proiettate ieri sera a ‘Chi l’ha vistò hanno creato indignazione e sgomento in tutti noi italiani. Comportamenti come quello al quale abbiamo assistito meritano chiarimenti ed eventuali provvedimenti”, è quanto detto da Renato Schifani in seguito alla visione del tragico video.

A seguire, il testo del comunicato del Senato: “Il Presidente del Senato, Renato Schifani, ha chiesto urgenti e tempestivi chiarimenti al Capo della Polizia Antonio Manganelli sul gravissimo episodio che ha visto, a Padova, trascinare con forza un bambino di 10 anni da personale della Polizia di Stato fuori dalla scuola per essere condotto in una casa-famiglia. Questo in esecuzione di un provvedimento della Magistratura. Le immagini proiettate ieri sera dalla trasmissione ‘Chi l’ha vistò hanno creato indignazione e sgomento in tutti noi italiani. I bambini hanno diritto ad essere ascoltati e rispettati – precisa il Presidente del Senato – e ogni provvedimento che li riguardi deve essere posto in essere con la prudenza e l’accortezza imposti dalla loro particolare situazione minorile. Comportamenti come quello al quale abbiamo tutti assistito, meritano immediati chiarimenti ed eventuali provvedimenti”.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing