Bracciano, Federica: nessuna traccia di droga

Federica, la giovane trovata morta in riva al lago di Bracciano il primo novembre ed in merito alla quale il fidanzato Marco Di Muro è ora iscritto nel registro degli indagati, non avrebbe assunto droghe la notte del suo decesso. A darne conferma, i risultati dei test eseguiti nei giorni scorsi sul cadavere della sedicenne.

In base agli esami dei medici legali, dunque, Federica quella maledetta sera non aveva assunto né alcool né sostante stupefacenti. Si resta quindi in attesa della risposta che spiegherebbe i motivi del suo decesso. Al momento, sono state escluse, tra le cause quelle relative ad annegamento, ictus o sincope, mentre il giallo di Bracciano si infittisce sempre di più col passare delle ore.

In base ai risultati dell’autopsia, a portare alla morte della giovane Federica sarebbe stato un malore fulminante che avrebbe portato ad arresto cardiocircolatorio. Mentre gli inquirenti sembrano tenere in considerazione la pista della leggera epilessia di cui Federica aveva sofferto da piccola, gli specialisti sono convinti del fatto che essa non può provocare un decesso, lasciando così ancora senza risposta il quesito fondamentale: cosa ha provocato la morte della ragazzina?

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing