Amici 12, Non mi cambieranno mai: il primo inedito di Moreno – VIDEO e TESTO

TopNotizie.it 2 giugno 2013 0

Moreno-DonadoniIeri sera si è disputata la finale di Amici 12, il programma ideato e condotto da Maria De Filippi. Questa fortunata quanto rinnovata edizione del talent show più famoso d’Italia è stata vinta dal rapper Moreno Donadoni, che ha saputo portare innovazione, freschezza, positività e divertimento. A febbraio il giovane ha conquistato il banco di Amici e non solo. Maria De Filippi infatti, di fronte i primi freestyle quasi non ci credeva.

All’interno della Compilation di Amici 2013, oltre ai brani degli altri cantanti, abbiamo trovato Non mi cambieranno mai, il suo primo inedito, con la collaborazione di Pier Enrico Ruggeri, detto Pico, figlio del più noto cantante Enrico Ruggeri. Il pezzo è stato subito un successo e, oltre ad essere inserito nella Compilation, l’abbiamo ritrovato anche all’interno del primo CD dell’artista genovese, dal titolo Stecca e prodotto dalla Universal, la stessa casa discografica del suo direttore artistico, Emma Marrone.

A seguire, giusto perché il percorso di Moreno è iniziato con questo bellissimo bravo, vi riportiamo testo e video.

CLICCA QUI per il VIDEO oppure leggi il TESTO.

MorenoNon mi cambieranno mai

Non sono cambiato no, non mi cambieranno
immagina per me quanto è stato duro quest’anno
dicono che sbaglio quando piango
la verità è che per criticarmi ci vuole altro
anche a calcio, non sono stato mai il più
ho pensato se non ci arrivo, basta che salto
sono come il caldo su una lastra di ghiaccio
sfaldo, sciolgo tutto quello che c’ho affianco
la mia passione mi mette sotto pressione
voi non lo vedete, voi che premete solo tasti in rete
ti lascio in rete come pesci muti
io canto navigando anche quando il mare è alto
e se un guadagno non ci sarà
farò stile libero in un bagno d’umiltà
so che loro non lo sanno e un dito punteranno
ma io resto uno smoking appena uscito dal fango.

Ho cantato certe storie che sembravano le mie
le sconfitte e le vittorie e le mie poesie
sempre a correre più forte
non sapendo dove vai
ma le maschere che indosso non mi cambieranno mai
e non mi cambieranno mai
e non mi cambieranno mai
e non mi cambieranno mai
e non mi cambieranno mai.

I miei testi hanno sfaccettature
colori e sfumature di figure che a volte non capisci neppure
adesso me la rido, convivo con le paure
sono schivo, non mi fido, adotto un peso e due misure
oltre al limite sulle pagine anche se
il foglio è così pieno che non c’è più posto per me
piuttosto perché non riesco a sistemarmi
sballottato da una parte all’altra senza fermarmi
con un messaggio ogni volta lascio qualcosa
vestiti, amici, un sacco di altro roba
sacrifici, edifici, cicatrici, una morosa
continuo sempre dritto anche se la strada è tortuosa
la cosa che mi fa stare più male
è non poter tornare nella mia città di mare
la mia città da amare
mi lascia una ferita con il sale
questo proprio non lo riesco a mascherare.

Ho cantato certe storie che sembravano le mie
le sconfitte e le vittorie e le mie poesie
sempre a correre più forte
non sapendo dove vai
ma le maschere che indosso non mi cambieranno mai
e non mi cambieranno mai
e non mi cambieranno mai
e non mi cambieranno mai
e non mi cambieranno mai.

E’ tempo di ringraziamenti
non mento coi sentimenti
al momento ci tengo a emozionare tutti i presenti
per me essere qui è come Tenco
un gesto estremo
ecco ciò che sento
parola di Moreno





CONDIVIDI!

-:2081

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing