Google e la lotta al digital divide: al via il Project Loon

Giulia Calchetti 16 giugno 2013 0

google-project-loonÈ partita la lotta di Google al digital divide. Il più grande motore di ricerca ci prova a colmare quel divario tecnologico tra chi ha libero accesso alle tecnologie di informazione e chi in modo parziale o totale ne è escluso. È iniziata così l’operazione, in Nuova Zelanda, ‘Project Loon’ di Google per portare la connessione internet anche ai margini del mondo. Molti sono i fattori del digital divide: condizioni climatiche e ambientali, problemi economici, infrastrutture inadeguate.

Per ovviare a tali inconvenienti, gli esperti di Mountain View hanno mobilitato le proprie risorse e cercano di fornire dall’alto la connettività a internet in zone remote del Pianeta che non sono raggiungibili con altri sistemi. Sono state lanciate, quini, trenta mongolfiere e come ha riferito la Bbc, queste sono del diametro di 15 metri ciascuna e voleranno a un’altitudine di 20 chilometri. In questa fase sperimentale consentiranno, anche se a intermittenza, connessioni a velocità 3G a circa 50 sperimentatori presenti in Nuova Zelanda.

Google spera di poter costruire una flotta di mongolfiere tale da garantire, in futuro, connessioni più affidabili e rapide. Tra le applicazioni future c’è la possibilità che le mongolfiere possano essere guidate sulle zone colpite da disastri e in situazioni dove le comunicazioni terrestri sono rimaste danneggiate.





CONDIVIDI!

-:2825

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing