Maturità 2013, oggi la prima prova: ecco gli argomenti più probabili

Emanuela 19 giugno 2013 0

maturitàInizia oggi, per quasi 500 mila studenti, la tanto attesa e temuta Maturità 2013: ancora poche ore, e in ciascuna scuola italiana sarà aperto il plico che, come ricordiamo dallo scorso anno, sarà “telematico”, e che conterrà le agognate tracce relative alla prima prova, da scaricare grazie a segretissime password. Ovviamente, già da giorni è partito il toto-tema, e proprio a distanza di pochissimo tempo, anche noi seguendo la scia e raccogliendo le varie ipotesi sparse in rete, siamo pronti a stilare il nostro.

Proprio il potere del web potrebbe essere uno degli argomenti più accreditati: quali sono stati i cambiamenti introdotti nella vita di ciascuno di noi dalla rete, negli ultimi 30 anni? Il Ministero sicuramente terrà conto anche di quanto accaduto nell’ultimo anno, ponendo probabilmente l’accento su qualche ricorrenza importante e tenendo conto delle proposte dello scorso anno. Per quanto riguarda l’analisi del testo, mentre lo scorso anno era stato protagonista Eugenio Montale, quest’anno il favorito sembra essere Giuseppe Ungaretti, già presenti nelle Maturità del 2006 e 2011. Occhio anche a Quasimodo, la cui “ultima volta” risale al 2002, mentre Umberto Saba manca da 2000.

A questo punto però, mai trascurare neppure Pirandello e Svevo poiché, di una cosa è certo; come diceva lo scorso anno in un’intervista a La Stampa Luciano Favini, a capo della struttura tecnica per gli esami di Stato del ministero dell’Istruzione, meglio puntare su un autore del ‘900: “Deve essere noto, altrimenti tutti protestano perché potrebbero non averlo studiato. Ma il brano non deve essere troppo conosciuto, altrimenti la prova degli studenti si riduce a una ripetizione di quanto studiato”.

Lo stesso Favini aveva consigliato anche di non puntare su temi “delicati”. Con questo, si potrebbe quindi escludere in parte il tema del femminicidio, ma il Miur potrebbe sempre puntare sul saggio breve o articolo di giornale incentrato sulla condizione della donna, che potrebbe anche andare bene per il tema di attualità oppure per il tema storico, in riferimento a qualche anno in particolare (si punta comunque sul ‘900).

Crisi e sviluppo sostenibile potrebbe essere un altro tema probabile poiché, come ricorda Skuola.net, il 2013 è l’anno europeo contro lo spreco alimentare. Studenti.it, invece, punta sugli anniversari: sono passati 50 anni dal disastro del Vajont, 50 dall’omicidio di John Fitzgerald Kennedy e dieci dalla strage di Nassiryia. Moriva invece 500 anni fa papa Giulio II, il ‘papa gurriero’. Proprio quest’ultimo potrebbe essere l’appiglio per un tema sugli scandali del Vaticano. Infine, tra le tematiche mai affrontate, come suggerisce Skuola.net, l’esperienza della guerra, il rapporto uomo-natura, la noia e il viaggio.

Un grande in bocca al lupo a tutti gli studenti da TopNotizie.it!





CONDIVIDI!

-:1014

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing