Addio Vincenzo Cerami, grande figura per la cultura italiana e padre de “La vita è bella”

Giulia Calchetti 17 luglio 2013 0

Photo Call ''Tutti al Mare''Dopo la scomparsa di Tonino Accolla, il nostro Paese ha perso un altro illustre artista. Si è spento quest’oggi a Roma Vincenzo Cerami. L’artista aveva settantatré anni ed era malato da tempo. Scrittore, sceneggiatore e drammaturgo italiano, Cerami è stato una grande figura per la cultura del nostro paese. Celebre per avere scritto la sceneggiatura de La vita è bella, pluripremiato film

interpretato da Roberto Benigni. Tra gli innumerevoli messaggi di cordoglio, arriva anche quello dello stesso Benigni: “Aver conosciuto Vincenzo Cerami è stato un regalo che qualcuno mi ha fatto e non so chi sia. A volte ringraziavo a caso, un regalo grande. Come mi piaceva stare insieme a lui! Gli ho voluto un bene che non c’è verso dirlo. Scrittore, rugbista, sceneggiatore, ballerino di twist imbattibile, poeta. Mi ha insegnato come si fa a far battere il cuore alla gente. Che bellezza essergli stato amico. Che regalo! Grazie Vincenzo, per te il mio più bel sorriso”. Molti sono i teneri ricordi che si stanno susseguendo

in questa triste giornata: “Cerami è stato un acuto e sensibile interprete della nostra società e dell’animo umano”, dichiara Ignazio Marino, sindaco di Roma; “È stata la persona che mi ha insegnato a scrivere”, afferma commosso il regista Gianni Amelio, “e soprattutto la persona che mi ha insegnato a leggere che è la cosa più importante”; “profondo cordoglio per la scomparsa del grande scrittore e sceneggiatore Vincenzo Cerami, figura straordinaria per la cultura del nostro paese, autore di pagine che rimarranno indelebili nella storia del cinema mondiale”, ha scritto in una nota Massimo Bray, ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo. Per Cerami, l’incontro con Pier Paolo Pasolini è stata significativo per la sua

formazione. Proprio insieme a lui debuttò nel cinema nel 1965 come aiuto regista in tre film: Comizi d’amore, Uccellacci e uccellini e l’episodio Le streghe del film La terra vista dalla Luna. Nel 1967 inizia la sua carriera di sceneggiatore con il film El Desperado, diretto da Franco Rossetti. Tra i film più celebri che ha scritto, ricordiamo, oltre La vita è bella, Casotto di Sergio Citti, Colpire al cuore di Amelio, Il piccolo diavolo, Il mostro, Manuale d’amore di Veronesi. Cerami è stato sceneggiatore di film per artisti come Bellocchio, Amelio, Benigni, Monicelli e Scola, Nuti, Albanese, Veronesi. Come ricorda Walter Veltroni“I suoi libri, i film che aveva scritto, la sua passione generosa ne hanno fatto uno degli intellettuali più significativi di questi anni” .





CONDIVIDI!

-:771

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing