Arriva la conferma: Cory Monteith stroncato da un’overdose

Cory_MonteithArriva la conferma: Cory Monteith, star del musical comedy Glee, è morto per un mix di eroina e alcol. A renderlo noto l’ufficio di medicina legale incaricato dell’inchiesta. “La causa del decesso è stata un cocktail di droghe, tra cui l’eroina, e di alcool”, ha dichiarato il portavoce dell’ufficio di medicina legale, Barbara McLintock, precisando

però che l’inchiesta non è ancora conclusa. L’attore canadese 31enne, interprete di Finn Hudson in Glee, è stato ritrovato senza vita sabato in un camera d’albergo del Pacific Rim a Vancouver. Il vice capo della Polizia Doug Lepard aveva subito accertato che l’attore non fosse morto in modo violento. Monteith aveva avuto in passato problemi con droga e alcool. Lo scorso aprile era entrato volontariamente in un centro di disintossicazione per abuso di sostanze. In un’intervista rilasciata nel giugno 2011 l’attore aveva

parlato dei suoi tormenti: “Sono fortunato ad essere ancora vivo. Ho bruciato un sacco di ponti. Avevo un problema serio. Sono andato in rehab ma poi sono tornato a fare quello che facevo prima. Ho rubato una considerevole somma di denaro da un membro della mia famiglia. Sapevo che mi avrebbero preso ma ero così disperato che non me ne importava. Era un grido d’aiuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing