Calderoli insulta il ministro Kyenge. Lei replica: “Mi rattristo per l’immagine che diamo dell’Italia”

Giulia Calchetti 14 luglio 2013 0

kyengeAttacco razzista nei confronti ministro Cecile Kyenge da parte di Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato ed ex titolare del ministero per la Semplificazione. “Fa bene a fare il ministro, ma forse lo dovrebbe fare nel suo Paese. È anche lei a far sognare l’America a tanti clandestini che arrivano qui”, tuona dal palco della festa del partito a Treviglio. Poi continua, arrivando agli insulti.

“Io mi consolo quando navigo in Internet e vedo le fotografie del governo. Amo gli animali, orsi e lupi com’è noto, ma quando vedo le immagini della Kyenge non posso non pensare, anche se non dico che lo sia, alle sembianze di orango”. Il ministro Kyenge ha così replicato: “Le parole di Calderoli non le prendo come un’offesa personale, ma mi rattristano per l’immagine che diamo dell’Italia. Credo che tutte le forze politiche debbano riflettere sull’uso che fanno della comunicazione”.

E prosegue: “Si faccia un confronto serio all’interno della Lega per capire se Calderoli ha intenzione di continuare la sua battaglia politica con le offese”. E termina: “A Calderoli come persona non ho nulla da dire”. Calderoli, dopo aver alzato il polverone, tenta di correre ai ripari: “Ho parlato in un comizio, ho fatto una battuta, magari infelice, ma da comizio, questo è stato subito chiaro a tutti i presenti. Non volevo offendere e se il ministro Kyenge si è offesa me ne scuso, ma la mia battuta si è inserita in un ben più articolato e politico intervento di critica al ministro e alla sua politica”.

 





CONDIVIDI!

-:2529

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing