Mese drammatico per i trasporti: incidente ferroviario in Svizzera

Giulia Calchetti 30 luglio 2013 0

trenoUn nuovo incidente ferroviario in Europa. Ieri sera in Svizzera due treni regionali che marciavano in senso opposto, si sono scontrati frontalmente causando decine di feriti. Precisamente, il bilancio ammonta a 26 feriti, di cui 5 gravi, e un morto. La collisione è avvenuta tra Moudon e Payerne, nel cantone di Vaud a nord del lago di Ginevra.

Un convoglio era diretto a Losannna, da cui l’altro proveniva. Secondo i primi accertamenti, la causa dello scontro è da rintracciare nella partenza in anticipo di quest’ultimo. Vittima uno dei macchinisti, un ragazzo francese di 24 anni che viveva e lavorava in Svizzera, il cui corpo è stato liberato dalle lamiere dopo ore di ricerche. Non c’è che dire, luglio 2013 è senza dubbio un mese che non dimenticheremo per i molti tragici incidenti avvenuti.

Ricordiamo l’incidente ferroviario avvenuto in Francia, presso la stazione Bretigny – sur – Orge che ha causato 7 vittime. Il più recente e più tragico disastro in Spagna vicino a Santiago de Compostela, dove il treno è deragliato all’altezza di una curva, portando la morte a 79 persone. E ancora, ricordiamo l’incidente nostrano avvenuto in Irpinia il 28 luglio, dove un autobus è precipitato da un viadotto facendo un volo di 30 metri, causando 38 vittime e molti feriti.





CONDIVIDI!

-:3643

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing