Mese drammatico per i trasporti: incidente ferroviario in Svizzera

trenoUn nuovo incidente ferroviario in Europa. Ieri sera in Svizzera due treni regionali che marciavano in senso opposto, si sono scontrati frontalmente causando decine di feriti. Precisamente, il bilancio ammonta a 26 feriti, di cui 5 gravi, e un morto. La collisione è avvenuta tra Moudon e Payerne, nel cantone di Vaud a nord del lago di Ginevra.

Un convoglio era diretto a Losannna, da cui l’altro proveniva. Secondo i primi accertamenti, la causa dello scontro è da rintracciare nella partenza in anticipo di quest’ultimo. Vittima uno dei macchinisti, un ragazzo francese di 24 anni che viveva e lavorava in Svizzera, il cui corpo è stato liberato dalle lamiere dopo ore di ricerche. Non c’è che dire, luglio 2013 è senza dubbio un mese che non dimenticheremo per i molti tragici incidenti avvenuti.

Ricordiamo l’incidente ferroviario avvenuto in Francia, presso la stazione Bretigny – sur – Orge che ha causato 7 vittime. Il più recente e più tragico disastro in Spagna vicino a Santiago de Compostela, dove il treno è deragliato all’altezza di una curva, portando la morte a 79 persone. E ancora, ricordiamo l’incidente nostrano avvenuto in Irpinia il 28 luglio, dove un autobus è precipitato da un viadotto facendo un volo di 30 metri, causando 38 vittime e molti feriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing