Tragedia nel Bresciano: aperto fascicolo per duplice omicidio. Sospettato il padre dei due fratellini

Giulia Calchetti 17 luglio 2013 0

Due bambini morti in incendio palazzina nel BrescianoLa tragedia avvenuta ieri mattina a Ono San Pietro, nel Bresciano, che ha tolto la vita dei due fratellini Andrea e Davide di 9 e 12 anni non è stata un incidente. La Procura di Brescia ha aperto un fascicolo contro ignoti per duplice omicidio. I sospetti ricadono tutti su Pasquale Iacovone, padre dei due bambini, anch’esso rimasto coinvolto nell’incendio e attualmente

ricoverato nel reparto grandi ustionati dell’ospedale di Padova. Iacovone non aveva un bel rapporto con l’ex moglie Enrica Patti, dalla quale si era separato quattro anni fa. La donna lo aveva denunciato 10 volte per stalking. Secondo il legale dell’ex moglie, quello che ha scosso la cittadina della Valcamonica era una “tragedia annunciata”. L’avvocato Pierluigi Milani ha spiegato che c’era un provvedimento restrittivo e Iacovone non si poteva avvicinare alla donna e

ai suoi parenti. In passato, l’uomo avrebbe mosso anche minacce nei confronti dei figli: “ora me li porto 15 giorni al mare e poi non li vedrai più. Li ammazzo”.  Ai figli Pasquale poteva avvicinarsi, ma la madre era determinata a cambiare la situazione. Il legale ha spiegato che agli atti ci sono sms in cui l’uomo minacciava di non farle più vedere Andrea e Davide. Ma non solo. Ai bambini, ha dichiarato Milani, aveva detto “avrete una mamma al cimitero e un papà in prigione”  





CONDIVIDI!

-:484

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing