Tragedia nel Bresciano: muoiono carbonizzati due fratellini

Giulia Calchetti 16 luglio 2013 0

Due bambini morti in incendio palazzina nel BrescianoTragedia a Ono San Pietro, nel Bresciano, che ha sconvolto l’intera comunità. Due fratellini di 9 e 13 anni sono deceduti in un incendio all’interno di una palazzina, in cui è rimasto ferito anche il padre. I due ragazzini, Davide e Andrea, sono stati ritrovati carbonizzati sul letto, dove c’era anche il padre, 40 anni, gravemente ustionato. L’uomo è stato trasportato con l’eliambulanza all’ospedale di Esine. Intervenuti poco dopo le 10, i vigili del fuoco, del comune

di Breno, i quali hanno dovuto lavorare molto per domare e spegnere l’incendio, causato probabilmente da una tanica di benzina trovata vicino ad una bombola del gas. Tra i primi ad accorrere sul luogo della tragedia il parroco della cittadina, Don Pierangelo“Qualcuno mi ha detto che ha sentito uno scoppio prima che scoppiasse l’incendio. – spiega all’Ansa – Mi hanno telefonato per avvisarmi e mi hanno detto che si era sentito uno scoppio. Io non saprei dire, La casa vista dall’esterno mostra solo qualche segno di fumo. Il fuoco ha fatto danni

solo all’interno”. Pasquale Iacovone, questo il nome del padre dei bambini, era, da quattro anni, separato dalla moglie e quest’ultima lo avevo più volte denunciato per stalking. Secondo l’avvocato della donna, Pierluigi Milani, si tratta di una tragedia annunciata. “Nessuno parli di incidente. È una tragedia annunciata. – ha dichiarato – C’erano dieci denunce a carico di quest’uomo per stalking. Proprio ieri è stata fissata la prima udienza per un processo ad ottobre”. 





CONDIVIDI!

-:723

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing