Caso Di Cataldo, il cantante si confessa a Oggi: “Non ho picchiato la mia compagna”

Giulia Calchetti 9 agosto 2013 0

anna laura millacciPer la prima volta Massimo Di Cataldo risponde alle accuse pubbliche mosse dalla sua ex compagna Anna Laura Millacci che lo ha denunciato per maltrattamenti e procurato aborto. In esclusiva sulla rivista Oggi, in edicola questa settimana, il cantante contesta la veridicità della forte accusa motivando anche il perché abbia deciso di dire la sua: “Parlo solo perché non voglio che nostra figlia, da grande, possa pensare che abbia mai fatto del male a sua madre”.

Non ho picchiato la mia compagna – dichiara – Il 18 giugno (giorno in cui la Millacci afferma di aver subìto i maltrattamenti, ndr) abbiamo litigato, urlavamo, ci siamo detti cose terribili. Ma, assolutamente no, non l’ho picchiata”. E sempre sulla fatidica sera, Di Cataldo precisa: “Ci siamo spinti, strattonati, ma non le ho fatto del male… quando mi ha buttato fuori di casa, lanciando tutti i miei vestiti sul pianerottolo, Anna Laura non aveva un graffio… Era furiosa, isterica, sì, ma non ferita”.

E sulle foto incriminanti, postate dalla donna su Facebook, afferma: “Mi disse: ‘Farò qualsiasi cosa per distruggerti’… Io credo che quella foto sia artefatta. Ultimamente lei frequentava persone che si credono artisti solo perché fanno una vita sregolata. Persone che probabilmente hanno avuto ruolo nella scelta di pubblicare quelle immagini per diffamarmi”. Intanto, nei giorni scorsi, la polizia ha convocato il gruppo di amici di Anna Laura su richiesta dell’avvocato del cantante, perché, secondo il suo racconto, l’ex compagna, la sera stessa delle presunte violenze, avrebbe preso parte a una festa senza mostrare i segni delle percosse.

Gli amici della donna hanno confermato di averla vista perfettamente truccata su un divanetto durante il party, in zona Fleming a Roma, e che non aveva ferite sul volto. Ancora, quindi, non sappiamo dove si nasconda la verità su questo caso, a far luce sulla questione forse sarà l’esame medico, che il pm Eugenio Albamonte ha fissato per i primi giorni di settembre.





CONDIVIDI!

-:1311

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing