Il ministro Kyenge ha deciso di non partecipare alla festa leghista

Giulia Calchetti 1 agosto 2013 0

kyengeLo aveva detto e lo ha fatto. Il ministro Cecile Kyenge ha deciso di non prendere parte alla festa della Lega Nord di Milano Marittima prevista per la sera del 3 agosto. Il rifiuto è avvenuto poiché è mancato l’intervento di Roberto Maroni per porre fine ai ripetuti insulti contro la Kyenge.

Il ministro, dopo l’ultimo attacco che l’ha paragonata ad un noto gorilla di una pubblicità, aveva dichiarato: “Fin da subito Maroni faccia appello ai militanti affinché cessino subito gli attacchi nei miei confronti. Se non avverrà, sarò costretta a declinare l’invito alla festa della Lega nord a Milano Marittima. I continui e reiterati attacchi da parte di esponenti della Lega Nord li considero oramai intollerabili”. “Molto delusi”. È una decisione che “non fa onore a chi dice di volere un cambiamento”, ha detto Gianluca Pini, vice capogruppo del partito alla Camera.

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, dopo aver appreso che il ministro Kyenge non parteciperà alla festa leghista, invece ha così dichiarato: “Se la montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna. Il ministro Kyenge non viene alla nostra festa? Vado io alla festa del Pd, sono disponibilissimo a confrontarmi con lei in quella sede sui temi dell’immigrazione e dell’integrazione”.





CONDIVIDI!

-:1384

Lascia un commento »

WP-SpamFree by Pole Position Marketing