Base jumper si schianta in diretta Facebook: morto Armin Schmieder

Armin Schmieder, giovane base jumper di 28 anni è morto ieri in seguito ad un salto fatale avvenuto in diretta Facebook. Si consuma così l’ennesima tragedia dopo le precedenti, la più clamorosa quella che ha visto la morte del celebre base jumper in tutto il mondo, Uli Emanuele. Coincidenza vuole che la morte di Armin Schmieder sia avvenuta poco distante dal luogo in cui lo scorso 18 agosto perse la vita Uli Emanuele. La tragedia però, questa volta è avvenuta in diretta Facebook, durante una live trasmessa dallo smartphone che il 28enne aveva con sé durante il salto.

Teatro della tragedia è stata ancora una volta la Svizzera. Il giovane, originario di Merano in Alto Adige, secondo quanto reso noto da Gazzetta.it stava tentando un nuovo salto con la tuta alare dalla vetta dell’Alpschelehubel, montagna sopra Kandersteg nel Cantone di Berna.

Negli ultimi mesi, sono state quattro le morti fatali a carico di celebri base jumper. Il 13 giugno era toccato al padovano 33enne Dario Zanon, sopra Chamonix. Poi fu la volta di Uli Emanuele, mentre lo scorso 22 giugno, solo pochi giorni prima della morte di Schmieder, lo stesso destino era capitato all’italo norvegese Alexander Polli, schiantatosi contro un albero a 1.500 metri di quota, anche lui sopra Chamonix.

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-SpamFree by Pole Position Marketing