Serratura bloccata: come intervenire

Può capitare a tutti di tornare a casa E non riuscire ad aprire la porta perché la serratura è bloccata. Quando ci si trova davanti alla situazione di questo tipo è importante sapere che le cause possono essere differenti e molto diverse tra di loro. Analizziamo ora alcuni esempi e situazioni tra le più frequenti.

 La chiave non gira

Se quando si inserisce la chiave per aprire la porta, questa non gira molto molto probabilmente chiave ad essere danneggiata e rovinata. Guardando una chiave si possono notare una serie di scanalature e avvallamenti hanno lo scopo di aderire ai cilindri interni della serratura per aprirla.

Se le scanalature sono rovinate, può essere che la chiave non giri bene e non riesca ad aprire la porta. Il problema si risolve facendo fare una nuova copia della chiave.

La chiave spezzata nella toppa

Se la serratura è obsoleta o la chiave non gira bene, si è spesso costretti ad applicare più forza del necessario per aprire la porta. Quando si sforza troppo può essere che la chiave addirittura si spezzi all’interno della toppa.

Per poter sbloccare la serratura si usa un pezzo di ferro per togliere la parte incastrata. Per non arrivare a questa situazione è consigliabile utilizzare un prodotto tipo Svitol per eliminare l’attrito e far girare la chiave più facilmente.

La serratura danneggiata

Chi è arrivato a casa e si trova con la serratura della porta di ingresso danneggiata, può avere subito un furto andato a male. Chi ha provato ad aprire la porta con la forza può aver compromesso il sistema di apertura. I segni di effrazione sulla porta e sulla serratura posso impedire di aprirla come di consueto.

Questa è più tranquilli e non avere problemi è meglio sostituire l’intero blocco della serratura. È possibile infatti mantenere l’uso di cambiare solo questa parte. È una modalità molta molto vantaggiosa che permette di risparmiare senza così dover cambiare l’intera porta.

Per info e / o prenotazioni, vai su www.fabbrobergamo.org