Rimedi naturali: Verbena

La verbena è una pianta officinale perenne, appartenente alla famiglia delle Verbenacee, esistono diverse varietà, che si differenziano in base al colore dei fiori, i suoi numerosi benefici erano conosciuti già al tempo degli antichi romani, che la ritenevano sacra e dedicata alla dea Venere.

Ricca di saponine, polifenoli, flavonoidi, vitamine del gruppo A-B-e C, oli essenziali, tannini e mucillagini, svolge la sua attività terapeuta come antinfiammatorio, analgesico e tranquillante.

La verbena contenuta nelle varie creme biologiche, presenti sul mercato della cosmesi, ha valide proprietà cicatrizzanti utili nel caso di escoriazioni o piccole ferite.

Apprezzata per le sue proprietà rigeneranti della pelle del viso e di tutto il corpo, elimina dolcemente le tossine accumulate, specialmente sulle pelli grasse o che presentano delle imperfezioni, come acne, brufoli o eczemi, ma è utile anche per ridurre le smagliature e contrastare la cellulite.

Dalle foglie e dalle sommità fiorite della verbena, mediante la distillazione a corrente di vapore,  si ricava uno speciale olio, dal colore verde e con un profumo agrumato di limone, è, ricco di proprietà antibatteriche, disinfettanti ed  antimicrobiche, in grado di prevenire o ridurre la proliferazione di germi e batteri.

Le sue proprietà antinfiammatorie aiutano a ridurre il rossore ed attenuare il dolore ed il prurito, può essere usato per favorire la cicatrizzazione delle piccole ferite o le imperfezioni lasciate dall’acne, rigenera le cellule, migliora il tono della cute e la rende più uniforme.

Nelle varie erboristerie è possibile trovare la verbena sotto diverse forme, si può acquistare in gocce, creme cosmetiche o pomate per uso locale.